FLASH NEWS

a cura della Segreteria Organizzativa Nazionale SIMG - Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie

martedì 25 novembre 2014

CORSI DI AGGIORNAMENTO PER MMG - LA SPEZIA : DEPRESSIONE (sab 29 novembre) - VIOLENZA DOMESTICA ED EXTRAFAMIGLIARE SULLE DONNE (sab 6 dicembre)


 Corso di aggiornamento per MMG 

DEPRESSIONE 
SESSIONE UNICA 

Sede GP Ligurnet, Sala “A. D’Avanzo” Via Lunigiana 257, La Spezia 

29 novembre 2014 
Per questo evento è prevista una sola edizione 



 Corso di aggiornamento per MMG 

VIOLENZA DOMESTICA ED 
EXTRAFAMIGLIARE SULLE DONNE 
IL PROGETTO VÌOLA IN ASL 5 
SESSIONE UNICA 

Sede GP Ligurnet, Sala “A. D’Avanzo” Via Lunigiana 257, La Spezia 

6 dicembre 2014 
Per questo evento è prevista una sola edizione  



lunedì 24 novembre 2014

RAPPORTO INFLUENZA STAGIONE 2014-2015 - BOLLETTINO SETTIMANALE DELL’INFLUENZA - 46° settimana 2014 (10 - 16 novembre)

BOLLETTINO DELLA SOCIETA’ ITALIANA DI MEDICINA GENERALE 
a cura di Aurelio Sessa



 46° settimana 2014 (10 - 16 novembre) 

IN ITALIA 

Nel corso di questa settimana di rilevazione circa 700 medici sentinella, con un denominatore di popolazione di circa 922.000 assistiti, hanno segnalato complessivamente 784 casi di influenza clinica. 

L’incidenza è calcolata stata di 0.85 casi per 1000 abitanti. 






Rapportando questo dato all’intera popolazione italiana si stima che, nel corso di questa settimana di rilevazione siano state colpite da influenza complessivamente 51.000 persone. 





Le regioni più colpite sono il Piemonte, il Trentino e la Campania rispettivamente con 3.40, 2.92 e 2.33 casi per 1000 abitanti, mentre Sardegna, Puglia e Liguria le meno colpite (rispettivamente con 0.14, 0.30 e 0.35 casi per mille abitanti). 
E’ possibile visionare il grafico dell’andamento dell’influenza sul sito dell’Istituto Superiore di Sanità (www.iss.it/iflu). 

Dal Centro Interuniversitario di Ricerca sull’Influenza e Infezioni Virali (CIRI-IV), che riceve informazioni da circa 400 medici sentinella di 10 Regioni con un denominatore di popolazione di circa 600.000 unità, sono stati segnalati, nel corso della seconda settimana del mese di novembre, 1792 nuovi casi di infezioni delle vie aeree. L’incidenza delle infezioni delle vie aeree da virus non influenzali (ARI = Acute Respiratory Illness) è stata del 3.18 per mille che significa 190.800 nuovi casi su tutto il territorio nazionale. (www.influciri.it). 




Queste infezioni colpiscono prevalentemente i piccoli (0-4 anni: circa il 12.5 per mille) e i giovani (5-14 anni: circa 4 per mille). 





IN EUROPA 
L’attività dell’influenza in Europa rimane bassa. 14 sono i Paesi che riportano casi sporadici di influenza e in 8 Paesi vi è un lieve trend in crescendo per le consultazioni per le infezioni delle vie aeree e per influenza. e per Solo il 2% dei tamponi eseguiti sui pazienti ha dato esito positivo per il virus dell’influenza. Vi è una co-circolazione di virus A/H3N2, A/H1N1 pandemico e di virus B (www.flunewseurope.org

martedì 18 novembre 2014

SIMG Veneto: da oggi disponibile la Guida Online ai Nuovi Anticoagulanti Orali (NAO)

La SIMG del Veneto segnala che da oggi è disponibile la Guida Online ai Nuovi Anticoagulanti Orali (NAO) con libero accesso direttamente dal sito della Scuola Veneta di Medicina Generale www.svemg.it 

La Guida NAO: un link progettato per supportare il lavoro quotidiano da posizionare sul desktop del computer dello studio




La Guida, organizzata secondo un criterio a settori, fornisce le informazioni utili alla identificazione dei pazienti candidabili alla terapia con NAO, al loro follow up e alla gestione dei problemi connessi alla terapia stessa. 

Fornisce inoltre la possibilità di scaricare sia un modulo utile per l'invio allo specialista per la conferma e la predisposizione del Piano Terapeutico che l'”anticoagulation card” da consegnare al paziente nonché tutte le utilità necessarie per la corretta condotta della terapia. 

Una sezione è dedicata alle domande dei MMG con risposte in tempi brevi da parte di esperti di varie discipline. La Guida viene costantemente aggiornata.



CAMPUS 2015 MALATTIE DIGESTIVE NELLE CURE PRIMARIE - ROMA, 23-24 GENNAIO 2015



Enzo Ubaldi, nostro Responsabile Area Gastroenterologica ci segnala che a Roma, il 23-24 Gennaio 2015, la Società Italiana di Gastroenterologia (SIGE) organizza, in collaborazione con le Associazioni scientifiche SIMG, SNAMID e Metis Srl, un Campus sulle Malattie Digestive nelle Cure Primarie. 

L'Area Gastroenterologia di SIMG è attiva nella organizzazione di questo evento con Cesare Tosetti co-reponsabile scientifico e Alberto Bozzani ed Enzo Ubaldi relatori.

Nel Campus verrà trattata e discussa la gestione nelle cure primarie delle allergie ed intolleranze alimentari, i disordini legati la glutine, l'uso dei probiotici nelle malattie digestive, la terapia della stipsi e dell'intestino irritabile variante stipsi.

(È possibile richiedere l'iscrizione tramite la scheda allegata alla fine del post)









SCHEDA DI ISCRIZIONE:





RAPPORTO INFLUENZA STAGIONE 2014-2015 - BOLLETTINO SETTIMANALE DELL’INFLUENZA - 45° settimana 2014 (3 - 9 novembre)

BOLLETTINO DELLA SOCIETA’ ITALIANA DI MEDICINA GENERALE 
a cura di Aurelio Sessa

45° settimana 2014 (3 - 9 novembre) 

IN ITALIA 
Nel corso di questa settimana di rilevazione mediamente 700 medici sentinella, con un denominatore di popolazione di circa 900.000 assistiti, hanno segnalato complessivamente 654 casi di influenza clinica. 


L’incidenza è calcolata stata di 0.72 casi per 1000 abitanti. 







 Rapportando questo dato all’intera popolazione italiana si stima che, nel corso di questa settimana di rilevazione siano state colpite da influenza complessivamente 43.200 persone. 


Le regioni più colpite sono il Trentino, il Piemonte e la Campania rispettivamente con 2.06, 1.86 e 1.39 casi per 1000 abitanti, mentre Calabria, Marche e Molise le meno colpite (rispettivamente con 0.17, 0.21 e 0.32 casi per mille abitanti). 

E’ possibile visionare il grafico dell’andamento dell’influenza sul sito dell’Istituto Superiore di Sanità (www.iss.it/iflu). 

Dal Centro Interuniversitario di Ricerca sull’Influenza e Infezioni Virali (CIRI-IV), che riceve informazioni da circa 400 medici sentinella di 10 Regioni con un denominatore di popolazione di circa 600.000 unità, sono stati segnalati, nel corso della prima settimana del mese di novembre, 1753 nuovi casi di infezioni delle vie aeree. 

L’incidenza delle infezioni delle vie aeree da virus non influenzali (ARI = Acute Respiratory Illness) è stata del 3.06 per mille che significa 183.600 nuovi casi su tutto il territorio nazionale. (www.influciri.it). 



Queste infezioni colpiscono prevalentemente i piccoli (0-4 anni: circa il 10 per mille) e i giovani (5-14 anni: circa 3 per mille).




L'Associazione Nadir Onlus è editore del periodico trimestrale DELTA, rivista di informazione sull''HIV.


Delta è nata anche per voi!



La rivista Delta, nata nel 2000 con l’avallo di SIMG, pubblica trimestralmente le innovazioni sulla terapia per l’HIV. Da quest’anno ha iniziato a occuparsi anche di HCV.

E’ stata ideata per aggiornare i medici di famiglia, che hanno la possibilità di rilevare comportamenti e sintomi correlati alle patologie di cui si occupa Delta.

L’abbonamento è gratuito e si può richiedere nel sito:


sabato 15 novembre 2014

SIMG: “AL VIA LA PRIMA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DEL FARMACO INSEGNIAMO AI MEDICI DI FAMIGLIA A GESTIRE I MEDICINALI INNOVATIVI"

COMUNICATO STAMPA

Il progetto dell’agenzia regolatoria italiana cambia le regole di prescrizione delle terapie più complesse 
LA SIMG: “AL VIA LA PRIMA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DEL FARMACO

INSEGNIAMO AI MEDICI DI FAMIGLIA A GESTIRE I MEDICINALI INNOVATIVI”


Il presidente Claudio Cricelli: “Per troppi anni siamo stati esclusi dall’informazione scientifica su questi trattamenti, riservata agli specialisti. Con la nuova struttura forniamo direttamente ai professionisti del territorio conoscenze da utilizzare nel processo di cura”
Firenze, 14 novembre 2014 – “Da molti anni  i farmaci innovativi sottoposti al Piano Terapeutico non sono oggetto di informazione scientifica rivolta ai medici di medicina generale. Ma questa situazione è destinata a cambiare radicalmente. Il progetto dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), di straordinaria importanza, consentirà a 2.000 medici di famiglia di prescrivere questi medicinali, facoltà finora limitata solo agli specialisti. In questi giorni infatti si sta definendo l’elenco dei camici bianchi che hanno aderito all’iniziativa dell’agenzia regolatoria. Abbiamo sostenuto con forza questo progetto e vogliamo offrire opportunità formative ai medici di famiglia. Per questo abbiamo deciso di creare all’interno dell’Alta Scuola della SIMG la prima Scuola di alta formazione del farmaco”. 
Il dott. Claudio Cricelli, presidente della Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie (SIMG), annuncia l’avvio della nuova struttura, con l’inizio dei corsi il prossimo dicembre. “Le aziende farmaceutiche – spiega il dott. Cricelli – per molti anni  hanno rifiutato il principio che l’informazione medico-scientifica dovesse essere destinata a tutti i medici di famiglia, indipendentemente dal Piano terapeutico. Mi auguro che adesso collaborino con noi piuttosto che farsi da sole paladine dell’informazione medico-scientifica. E’ bene ricordare che noi forniremo direttamente la formazione ai nostri professionisti. Non ci limiteremo al contenuto del foglietto illustrativo, ma vogliamo insegnare la gestione del farmaco all’interno della complessità del processo di cura.
Il progetto dell’AIFA è il riconoscimento della grande capacità della medicina generale di gestire con appropriatezza ogni farmaco. La scuola rappresenta uno strumento indispensabile di formazione manageriale dei camici bianchi”. “Per troppi anni – conclude il dott. Cricelli -, anche se privi di conoscenze sui nuovi farmaci e sui relativi effetti collaterali, abbiamo preso in carico pazienti a cui questi medicinali venivano prescritti dagli specialisti. E non ci siamo sottratti alle nostre responsabilità. La SIMG ha cercato di sopperire a questi problemi, garantendo in ogni caso una formazione ai medici di famiglia. Oggi la nuova struttura si affianca alla Scuola nazionale di ricerca della SIMG, che ha 20 anni, e alla Scuola di tecnologia e cure primarie che abbiamo inaugurato lo scorso ottobre”.

venerdì 14 novembre 2014

NUOVO DOCUMENTO DI INDIRIZZO PER LA MALATTIA RENALE CRONICA a cura del Ministero della Salute

Carissimi,

vi invitiamo a prendere visione (cliccando sul link) del nuovo DOCUMENTO DI INDIRIZZO PER LA MALATTIA RENALE CRONICA - LINK a cura del Ministero della Salute.

Qui a seguire l'indice del documento:

INDICE

1. Il quadro di riferimento
1.1 Introduzione
1.2 Eziopatogenesi e classificazione
1.3 Epidemiologia
1.4 L’assistenza nefrologica in Italia oggi
1.5 Costi della MRC e della dialisi

2. Attività di prevenzione
2.1 Prevenzione della MRC
2.2 Strategie di prevenzione
a. Prevenzione primaria
b. Diagnosi Precoce
c. Prevenzione della progressione della MRC
2.3 Azioni


3. La filiera dell’insufficienza renale
3.1 Criticità dell’assistenza
3.2 Percorsi di cura e gestione integrata
3.3 Educazione terapeutica
3.4 Dieta nel paziente nefropatico
3.5 Associazioni di pazienti

4. Il registro di patologia
4.1 Razionale per la costituzione di un registro per la MRC

ALLEGATI
1. Strumenti per una diagnosi precoce
2. Educazione terapeutica: il metodo e le modalità applicative

3. Importanza del Fosforo e Sodio nella TDN

AREZZO: LA PROMOZIONE DELLA SALUTE A SOSTEGNO DELLA GENITORIALITÀ E DELLA PROTEZIONE DELLA RELAZIONE GENITORE-BAMBINO NEL PERIODO POST-NATALE E NELLA PRIMA INFANZIA

Corso di Aggiornamento Obbligatorio per Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta

LA PROMOZIONE DELLA SALUTE A SOSTEGNO DELLA GENITORIALITÀ E DELLA PROTEZIONE DELLA RELAZIONE GENITORE-BAMBINO NEL PERIODO POST-NATALE E NELLA PRIMA INFANZIA

Arezzo
Auditorium Pieraccini Ospedale San Donato - Sabato 29 Novembre 2014

promosso da ASL 8, FIMMG Arezzo, SIMG Arezzo, FIMP Arezzo
in collaborazione con il Centro “Francesco Redi”

2 Crediti ECM

Ore 8.30         Registrazione dei partecipanti

Ore 9.00         Saluti del Direttore Sanitario
                       B. Vujovic
                      
Ore 9.15          Fattori di rischio e protezione nella relazione madre-bambino: il contributo del medico di famiglia
L. Triggiano

Ore 9.45          Il neonato arriva a casa: strumenti semplici per promuovere un sano attaccamento genitori-bambino
G. Poggini

Ore 10.15       Il Consultorio: Comunicazione, Incisività e Produttività
                       A. Mori, T.M. Tanda

Ore 10.45        La promozione della salute a sostegno della genitorialità e della protezione della relazione genitore-bambino: ruolo del punto nascita
M. Martini

Ore 11.15        Lo strumento CARE-Index all'interno delle fasi di assessment e terapia dell'Ambulatorio 0-3: pratica clinica e lavoro con le famiglie
                       M.G. Piergiovanni e V. Galastri

Ore 12.15       Incontro-dibattito tra pubblico e relatori

Ore 13.00       Test di valutazione ECM

Ore 13.30       Chiusura dei lavori


Relatori:                                             Animatori:
L. Triggiano                                       M.C. Giovagnini
G. Poggini                                          D. Grisillo
M. Martini                                        R. Romizi
A. Mori
T.M. Tanda
M.G. Piergiovanni
V. Galastri


lunedì 10 novembre 2014

RAPPORTO INFLUENZA STAGIONE 2014-2015 - 1° Bollettino Settimanale dell'Influenza

BOLLETTINO DELLA SOCIETA’ ITALIANA DI MEDICINA GENERALE 
a cura di Aurelio Sessa 


Inizia come ogni anno, e questa è la sesta stagione consecutiva, la pubblicazione del bollettino settimanale dell’influenza da parte di SIMG. Il bollettino settimanale riporterà ogni settimana il numero dei casi stimati sulla base della rilevazione epidemiologica- 

Il mese di novembre si caratterizza come il mese vaccinale per eccellenza in quanto le vaccinazioni offerte alla popolazione a rischio trovano il loro compimento prima di tutto da parte dei medici di famiglia che sono in prima linea in questa attività. 

Una prima novità di questa stagione è che, con più di un mese di anticipo rispetto alle altre annate, è stato isolato il primo caso di influenza (sottotipo A/H3N2) a Bari in una bimba di 3 anni ricoverata presso il Policlinico di Bari.

Non possiamo dire o predire se ciò avrà un impatto epidemiologico differente rispetto alle altre annate (una stagione più lunga? maggior numero di casi? una stagione influenzale che finirà prima?). 
Potremo dare una risposta strada facendo perché l’attività dei medici sentinella è iniziata il 13 ottobre. Oltre 1000 medici in Italia e quasi 25000 in Europa sorveglieranno dal punto di vista epidemiologico e virologico l’andamento dell’influenza.
Una seconda novità consiste nell’innalzamento dell’obiettivo ottimale di copertura vaccinale negli ultrasessantacinquenni e nei gruppi a rischio al 95% come riportato dal nuovo Piano Nazionale della Prevenzione Vaccinale (75% come obiettivo minimo!).
Una terza novità prevede la disponibilità di un vaccino antiinfluenzale tetravalente (che si affianca al “classico” trivalente) che conterrà due ceppi B (invece di un unico) insieme ai due ceppi A. Ciò potrà permettere di avere una copertura più ampia essendosi ripetuto, nel corso delle stagioni precedenti, una co-circolazione di due ceppi B (lineaggi B/Victoria e B/Yamagata) con numerosi casi di influenza B (fino al 30-35% di tutti i casi di influenza). 


42°-43° e 44° settimana 2014 (13 ottobre - 2 novembre) 

IN ITALIA

Nel corso di queste prime tre settimane di rilevazione mediamente 700 medici sentinella, con un denominatore di popolazione di circa 900.000 assistiti, hanno segnalato complessivamente 1302 casi di influenza clinica.  

L’incidenza, pertanto, in queste tre settimane è calcolata in una media di 0.48 casi per 1000 abitanti. Settimana 2014-42 

Rapportando questo dato all’intera popolazione italiana si stima che, nel corso delle prime tre settimane di rilevazione del mese di novembre siano state colpite da influenza complessivamente 87.600 persone. 




E’ possibile visionare il grafico dell’andamento dell’influenza sul sito dell’Istituto Superiore di Sanità (www.iss.it/iflu

Dal Centro Interuniversitario di Ricerca sull’Influenza e Infezioni Virali (CIRI-IV), che riceve informazioni da circa 400 medici sentinella di 10 Regioni con un denominatore di popolazione di circa 600.000 unità, sono stati segnalati, nelle ultime tre settimane del mese di ottobre, complessivamente 4167 casi di infezioni delle vie aeree. L’incidenza media per settimana delle infezioni delle vie aeree da virus non influenzali (ARI = Acute Respiratory Illness) è stata del 2.38 per mille che significa 428.400 persone su tutto il territorio nazionale. (www.influciri.it). 




Queste infezioni colpiscono prevalentemente i piccoli (0-4 anni: circa il 10 per mille) e i giovani (5-14 anni: circa 3 per mille). 







IN EUROPA 

41 dei 53 Paesi della Regione Europea hanno trasmesso i dati di sorveglianza che dimostrano attualmente una bassa intensità dell’influenza in generale, in 8 Paesi vengono segnalati casi sporadici mentre in due (Azerbaijan e Bulgaria) vengono riportati dati in crescita. Dei 459 tamponi eseguiti su pazienti con influenza clinica, solo il 2% è risultato positivo per influenza (A e B). (www.flunewseurope.org














sabato 8 novembre 2014

IL PORTALE "ILTUODIABETE" VINCITORE DEL PREMIO MIGLIOR PROGETTO DI EMPOWERMENT RIVOLTO A CITTADINI -

Con grande piacere vi annunciamo che, in occasione dell’ultima edizione degli AboutPharma Digital Awards, concorso volto a premiare i migliori progetti di comunicazione verso medici e pazienti, il portale ‘iltuodiabete’ ha vinto il premio come miglior progetto di empowerment rivolto a cittadini e pazienti!




Questo grande risultato, ottenuto grazie alla collaborazione di tanti, ci fornisce ulteriori stimoli per continuare con grande impegno a sostenere questa iniziativa.



SLEEP STOP: CONTRO I COLPI DI SONNO IN AUTO. A RISCHIO CHI SOFFRE DI APNEA NOTTURNA



Calo dell’attenzione, riflessi annebbiati, stress e stanchezza, fino al vero e proprio “colpo di sonno” sono effetti di un’eccessiva sonnolenza che nel 2013 è stata corresponsabile, solo a Firenze di 529 incidenti stradali, che salgono a più di 1.000 a livello provinciale e superano i 3.200 nell’intera Regione Toscana: un quinto di tutti i sinistri registrati. 





Incidenti spesso molto gravi, soprattutto sulla rete extraurbana, con rischio di mortalità più che doppio rispetto a quelli determinati da altre cause. 

Per sensibilizzare e informare sui rischi della sonnolenza al volante l’Automobile Club Firenze, ha lanciato la campagna Sleep Stop dall’auditorium de La Nazione. In platea automobilisti, studenti dell’istituto Balducci di Pontassieve autisti professionali. 

Relatori Massimo Ruffilli e Alessandra Rosa, presidente e direttore dell’Automobil club fiorentino coadiuvati da Enrico Pagliari e Luigi Di Matteo, Carmine Tabarra comandante della polizia stradale di Firenze, Antonio Sanna specialista di pneumologia, Saffi Giustini responsabile nazionale dell’Area farmaco SIMG, Fabio Cirignotta, direttore di neurologia del Sant’Orsola di Bologna e Franco Vichi direttore di Cna Firenze. 

Obiettivo: favorire il riconoscimento da parte dei guidatori di ogni minimo segnale di stanchezza al volante, prevenendo i rischi dell’improvviso “colpo di sonno” con una breve sosta in un’area stradale sicura in cui concedersi 15-20 minuti di sonno. Una strategia di prevenzione facilmente praticabile e senza costi, che rappresenta il primo passo per avvicinarsi alle problematiche più complesse della sonnolenza e delle patologie che la sottendono, oggetto di un nuovo studio scientifico a cui tutti gli automobilisti sono invitati a collaborare compilando un questionario pubblicato sul sito www.aci.it e sul sito dell’AC Firenze www.roma.aci.it

La presenza di tanti medici per spiegare i pericoli di una sindrome da pochi conosciuta e ancor meno curata: l’apnea notturna. In pratica chi russa e trattiene il respiro durante il sonno non fa affluire per qualche secondo il sangue al cervello rendendo il sonno stesso disturbato e frammentario. La conseguenza è durante che durante la veglia l’attenzione, i riflessi sono rallentati fino a momenti di vero e proprio sopore. 


http://www.gazzettadifirenze.it/sleep-stop-in-auto-colpi-di-sonno-killer-a-rischio-chi-soffre-di-apnea-notturn/