FLASH NEWS

a cura della Segreteria Organizzativa Nazionale SIMG - Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie

mercoledì 16 settembre 2015

NEWSLETTER EDUCAZIONE NUTRIZIONALE SETTEMBRE 2015

testatatestata
Newsletter - Settembre 2015
::
Come combattere la sedentarietà in ufficio
Le linee guida inglesi rivolte agli impiegati che trascorrono molte ore seduti.
Fonte: Buckley, John P., et al. British journal of sports medicine (2015): bjsports-2015.


::
L'alcol dopo i cinquant'anni
L'abuso tra le persone di mezza età si associa alla “classe media”sercizio e alimentazione per migliorare la massa muscolare negli anziani.
Fonte: Iparraguirre, José. BMJ Open 5.7 (2015): e007684.

::
Più vitamina B12 e C per le signore anziane

Le dosi raccomandate di riboflavina, vitamina B6 e acido folico sono invece sufficienti

Fonte: Bolzetta, Francesco, et al. Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics (2015).

testata
SCHEDA ALIMENTAZIONE E PATOLOGIE
Dieta per Intolleranza al lattosio
Un'utile scheda per il medico pratico che contiene:
- Raccomandazioni dietetiche generali
- Alimenti consentiti, non consentiti e alimenti consentiti con moderazione
- Consigli pratici
Un efficace strumento creato per educare il paziente e facilitare il medico nella pratica clinica quotidiana. La scheda ha un facile linguaggio e può essere stampata e consegnata al paziente.

Nuovo Software per la Prevenzione

Il software Osservatorio Grana Padano è stato completamente rinnovato rispetto alla versione precedente. L'applicazione 3.0 è gratuita e ti permetterà di analizzare lo stile di vita e le abitudini alimentari dei tuoi pazienti, oltre che individuare carenze o eccedenze di macro e micronutrienti. Puoi decidere la complessità dell’intervista per patologia e ricevere consigli personalizzati sullo stato del paziente, compresi i fabbisogni basati sui “LARN 2012”, per educarlo sui principi della prevenzione primaria.
in collaborazione con
testataTutto il materiale presente nel sito collegato con questa newsletter è protetto da copyright 2004/2015 ©OSC Healthcare S.r.l. - Bologna - Italy

ATTIVITÀ AREA NEUROLOGICA SIMG

Informiamo  i soci circa le seguenti PUBBLICAZIONI:

Neuroepidemiology 2014;43:228-232 (DOI:10.1159/000368801) Prevalence and Incidence of Epilepsy in Italy Based on a Nationwide Database 
Giussani G.a · Cricelli C.b · Mazzoleni F.b · Cricelli I.b · Pasqua A.b · Pecchioli S.b · Lapi F.b · Beghi E.a   
aIRCCS-Mario Negri Institute for Pharmacological Research, Milan and bHealth Search – Italian College of General Practitioners, Firenze, Italy
In allestimento una pubblicazione sulla Malattia di Parkinson con i dati di Health Search : “Incidence and prevalence of Parkinson’s disease in Italy”

FAD: La sindrome delle apnee ostruttive del sonno (OSAS): screening e gestione sanitaria finalizzata alla valutazione dell’idoneità psico-fisica alla guida e/o lavorativa

Razionale

L’OSAS in età adulta ha una prevalenza del 49.7 % nel sesso maschile e del 23.4% in quello femminile. I soggetti che ne sono affetti hanno un rischio per incidente stradale da 2 a 7 volte superiore a quello osservato nei soggetti sani. Più recenti studi indicano che tale patologia è un significativo fattore di rischio anche per infortuni sul lavoro e ridotta performance lavorativa. Un’analisi condotta con il contributo dell’Istituto Superiore della Sanità ha stimato pari a euro 838.014.400 e 101.083.761 i costi socio-sanitari per anno attribuibili rispettivamente ad incidenti stradali e lavorativi nei soggetti OSAS.
Il trattamento dell’OSAS si basa su varie opzioni quali, oltre quelle di ordine generale (calo ponderale, correzione dello stile di vita, evitare la posizione supina durante il sonno), l’applicazione di una pressione positiva nelle vie aeree (CPAP), l’applicazione di dispositivi odontoiatrici per l’avanzamento mandibolare, la chirurgia otorinolaringoiatrica o maxillo-facciale. E’ documentato che il trattamento con CPAP abbatte il numero di incidenti stradali ai valori osservati nella popolazione generale con riduzione dei costi sanitari diretti ed indiretti. Più recenti studi suggeriscono che tale trattamento riduce il numero di incidenti domestici e sul lavoro, e che anche terapie dell’OSAS diverse dalla CPAP possano ridurre gli incidenti stradali e quelli sul lavoro.

Sulla base di tali dati è atteso che un’ottimale gestione sanitaria, anche relativa all’idoneità psico-fisica alla guida dei soggetti affetti da OSAS, riduca l’infortunistica stradale e lavorativa nei soggetti che ne sono affetti. Per questo è sempre più attuale l’attenzione del medico legale e del medico competente nel ricercare e valutare l’OSAS quando venga loro chiesto un giudizio di idoneità psico-fisica.

L’acquisizione dei dati utili alla formulazione di tale giudizio ha inizio con il certificato anamnestico, redatto dal medico di medicina generale, e si completa con il contributo del neurologo, odontoiatra, otorinolaringoiatra e pneumologo, tutti coinvolti nel porre diagnosi di OSAS e nel curarla.

Il corso vuole fornire al medico di medicina generale gli strumenti clinici utili ad individuare chi tra i suoi assistiti è a rischio per OSAS e come avviarlo al percorso diagnostico-terapeutico finalizzato all’ottimale gestione sanitaria per il riconoscimento dell’idoneità psico-fisica alla guida e/o al lavoro.

Responsabili scientifici
Saffi Ettore Giustini - Antonio Sanna

GENOVA - 18\11\2015 “La ricerca epidemiologica in Medicina Generale. Il caso della BPCO e dell'asma”




GROSSETO - 24 OTTOBRE: "Iperuricemia cronica con e senza deposito di urato: un focus sulla medicina generale” Hotel Airone Grosseto




 GROSSETO - 2 OTTOBRE : "LA GESTIONE INTEGRATA OSPEDALE TERRITORIO DELLE PATOLOGIE RESPIRATORIE CRONICHE OSTRUTTIVE: IL RUOLO DELLE AFT E DELLO SPECIALISTA PNEUMOLOGO” Hotel Granduca Grosseto



LA GESTIONE DEL DOLORE: FALSI MITI E VERI CONSIGLI - CAMOGLI (GE) 10/10/15




LA VACCINAZIONE NEL SOGGETTO CON INFEZIONE DA HIV - GENOVA: 1 OTTOBRE - SAVONA: 10 OTTOBRE - LA SPEZIA: 23 OTTOBRE





APPROPRIATEZZA IN MEDICINA. Il progetto “Fare di più non significa fare meglio”

Segnaliamo a tutti i soci il corso tenutosi ad Arezzo lo scorso 12 settembre:

Corso di aggiornamento obbligatorio per i Medici di Medicina Generale
APPROPRIATEZZA IN MEDICINA.
Il progetto “Fare di più non significa fare meglio”
Arezzo, Polo Didattico Formativo (Viale Cittadini 33) - Sabato 12 Settembre 2015

promosso da ASL 8, FIMMG Arezzo, SIMG Arezzo,
in collaborazione con il Centro “Francesco Redi” e l’Ordine dei Medici di Arezzo

3 CREDITI ECM

ore 8.30          Registrazione dei partecipanti

ore 8.45           Presentazione del progetto Choosing Wisely Slow Medicine della ASL 8 di Arezzo
                        Rino Migliacci, Lia Patrussi

ore 9.15           Presentazione degli obiettivi e metodi del corso con particolare attenzione ai concetti di appropriatezza, medicalizzazione, prevenzione quaternaria alla luce dei progetti “Fare di più non significa fare meglio” e “Choosing wisely”
Relazione su tema preordinato

ore 9.35           Presentazione del metodo di analisi SWOT [strumento di pianificazione strategica usato per valutare i punti di forza (Strengths), debolezza (Weaknesses), le opportunità (Opportunities) e le minacce (Threats) di un progetto]
Relazione su tema preordinato

ore 09.45         Analisi SWOT in grande gruppo con successiva  discussione. Tema: la pratica elaborata da SIMG riguardante  LA PRESCRIZIONE DI ANTIBIOTICI NELLE INFEZIONI DELLE VIE AEREE SUPERIORI
Confronto su problemi proposti dal gruppo docente

ore 10.15         Analisi SWOT in piccoli gruppi. Tema: le rimanenti pratiche elaborate da SIMG
Lavoro in piccoli gruppi

ore 11.15         Presentazione discussione in plenaria degli elaborati prodotti mediante analisi SWOT. Tema: la pratica elaborata da SIMG riguardante la PRESCRIZIONE DI FARMACI PER L'INSONNIA NEGLI ANZIANI
Confronto su problemi proposti dal gruppo docente

ore 11.45 P     Presentazione discussione in plenaria degli elaborati prodotti mediante analisi SWOT. Tema: la pratica elaborata da SIMG riguardante la PRESCRIZIONE DI TECNICHE DI IMAGING IN CASO DI LOMBALGIA
Confronto su problemi proposti dal gruppo docente

ore 12.15         Presentazione discussione in plenaria degli elaborati prodotti mediante Analisi SWOT. Tema: la pratica elaborata da SIMG riguardante la PRESCRIZIONE DI FARMACI ANTI INFIAMMATORI NON STEROIDEI
Confronto su problemi proposti dal gruppo docente

ore 12.45         Presentazione discussione in plenaria degli elaborati prodotti mediante Analisi SWOT. Tema: la pratica elaborata da SIMG riguardante la PRESCRIZIONE DI INIBITORI DI POMPA PROTONICA
Confronto su problemi proposti dal gruppo docente

ore 13.15        Pratiche ECM

ore 13.30        Chiusura del corso      



Relatori: Simonetta Miozzo, Pier Riccardo Rossi     Animatori di formazione: Marcello Grifagni, Roberto Romizi